Bologna trionfa nuovamente all’Atellana Festival

Dopo le attese tre serate di musica gratuita e indipendente, termina la nona edizione dell'Atellana Festival, potendo vantare un pubblico composto da più di 8000 persone che hanno riempito, durante il fine settimana, il Castello di Teverolaccio a Succivo.

Dopo la vittoria, nella scorsa edizione, degli Altre di B – presenti anche quest'anno come gruppo ospite fuori concorso – è ancora Bologna a trionfare all’Atellana. Questa volta è toccato ai The Crazy Crazy World of Mr. Rubik, che hanno spiazzato la stessa organizzazione portandosi a casa tutti i premi dell'evento: non solo il premio ufficiale per volontà della giuria (presieduta quest'anno da Sergio Maglietta, vocalist e sassofonista dei Bisca), ma alla band emiliana sono stati consegnati anche il premio Fresco di Stampa per i migliori testi, il premio per il miglior prodotto discografico assegnato dal Nut Studio, e il premio della critica del portale Caserta Musica & Arte. La giuria del contest ha premiato con il secondo posto in classifica i Barack e Burattini, da Arezzo, i Dei Miei Dei (da Roma) ed i Med in Itali (da Torino) rispettivamente col terzo e quarto piazzamento.

La vittoria del premio ufficiale del festival concederà al gruppo di Bologna di partecipare di diritto all'edizione di novembre del Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza, registrare una propria demo presso il Nut Studio di Napoli, elaborare la copertina del prossimo lavoro discografico con la partership dello studio di comunicazione Monade, tornare a Succivo come ospiti durante la decima edizione e, assieme agli altri finalisti, poter distribuire il proprio disco nei più importanti store online di musica digitale grazie alla collaborazione con Believe Digital.

Grande successo per gli headliners delle tre serate, anche quest'anno molto diversi fra loro: il cantautore Paolo Benvegnù, tra gli artisti più quotati del genere indie italiano, il progetto drum'n'bass  torinese degli LNRipley, capitanati dal batterista dei Subsonica Ninja, ed i Figli di Madre Ignota, la balkan rock band che ha fatto scatenare l'intero pubblico dell'ultima serata.

Ma i ragazzi dell'Arci Spaccio Culturale  – associazione organizzatrice dell'evento – non portano a Succivo solo musica. E anche quest'anno, durante le tre serate, ai concerti sono state affiancate esposizioni permanenti curate dall’associazione Art, circolo Arci di Sant’Arpino. La più attesa tra tutte è stata quella di Mauro Biani. L'illustratore e vignettista, ospite durante la manifestazione, ha messo in mostra i suoi disegni che rielaborano i personaggi delle canzoni di Fabrizio de André, raccolti nel volume Come una specie di sorriso.

 

07.09.2010 - letto 3241 volte - Commenti

Band in gara e Arci Real: l'Atellana entra nel vivo

Scelte le otto band che solcheranno, nel primo week end di settembre il palco di Teverolaccio a Succivo per la fase finale della nona edizione dell'Atellana Festival.

Una selezione lunga e complicata, tra i più di 400 gruppi iscritti provenienti da tutta la penisola (e oltre), di variegato genere e di alto valore artistico.  

Prenderanno parte all'Atellana Festival 2010: Nuova Ipotesi (vincitori del Web Contest 2010), R&fusion e Sula Ventrebianco di Napoli, Dei Miei Dèi e The Grannies di Roma, Med In Itali di Torino, The Crazy Crazy World of mr. Rubik di Bologna e Barack e Burattini di Arezzo.

"La scelta ci ha messo a dura prova" ha affermato Gennaro Maisto, tra i responsabili della manifestazione "la qualità dei gruppi partecipanti al Contest è stata altissima, inoltre le iscrizioni hanno battuto già l'alto record raggiunto l'anno scorso: scegliere solo otto finalisti è sempre stato complicato ma quest’anno è risultato quasi imbarazzante."

Novità di questa nona edizione sarà la collaborazione con Real Arci, la Rete Musicale Nazionale dei Circoli Arci

Il progetto Real che mette in rete i circoli Arci che hanno una programmazione stabile di eventi di musica live promuovendo la produzione e le esibizioni musicali dal vivo, nell'edizione 2010 affiancherà l'Arci Spaccio Culturale nell'organizzazione dell'Atellana Festival, inoltre 4 gruppi del circuito Real selezionati dall'Arci Nazionale saranno ospiti della manifestazione. 

Una collaborazione che evidenzia la crescita del Festival organizzato dal Circolo Arci di Succivo, ancora al lavoro per chiudere il cartellone di settembre con gli headline della manifestazione.

26.06.2010 - letto 3296 volte - Commenti

Prende vita la prima rete delle associazioni atellane

Una Rete Atellana per una Battaglia di Civiltà. Con questa convinzione le Associazioni Arci Spaccio Culturale di Succivo, l'Associazione Culturale Inversa e il Circolo Arci Su la Testa di Orta di Atella, l'Arci Art e la CVX "Oscar Romero" di Sant'Arpino hanno dato vita ad una sinergia comune per la battaglia referendaria in favore dell'acqua pubblica promossa dal Forum Italiano Movimenti per l'acqua. 

Un impegno che si concretizzerà con iniziative di informazione e sensibilizzazione sul tema referendario e con la promozione della raccolta firme per i tre quesiti volti a riaffermare il principio dell'Acqua come bene senza rilevanza economica, quindi non vendibile e non commerciabile. Un  terreno comune di coesione quasi naturale per realtà che hanno fatto e fanno dell'associazionismo di base e della promozione culturale e sociale i comuni denominatori del loro "fare associativo". 

La battaglia contro la privatizzazione dell'acqua diventa così un laboratorio per rinnovare e rilanciare i valori di cittadinanza attiva. Un impegno di amore verso un territorio come l'Agro Atellano che più di una volta ha avuto il bisogno di organizzarsi dal basso per affrontare e vincere altre "battaglie di civiltà". Sulla base di questo impegno condiviso si è scelto di incontrarsi e fare "rete": una rete aperta a tutte le realtà della società civile che intendono l'associazionismo come servizio alla comunità di cui fanno parte, che vivono la propria specificità come un valore aggiunto e non come un motivo di particolarismo e che cercano di promuovere il bene comune e il progresso civile e sociale.

08.05.2010 - letto 3352 volte - Commenti

Next Re-Lab! Curtis Jones & The Gossip Terrorist + Elizabeth O'Key

Giovedì 22 aprile, alla Casa delle Arti di Succivo, il Re-Lab! con Curtis Jones & The Gossip Terrorist e  Elizabeth O'Key

Curtis Jones & The Gossip Terrorist sono «ritmo e passione, vento di new wave sporcato da venature dark, suoni duri, fintamente stonati e volutamente grezzi. Un rock che sa di America, di fast food e gare di velocità stile American Graffiti, una voce bellissima, cupa, grave, sempre al centro dell'attenzione e mai eccessiva, sempre accompagnata da arrangiamenti, divertenti e importanti, che sono parte integrante della composizione musicale stessa.» (via Saltinaria)

Gli Elizabeth O'Key sono «un progetto rock genuino, decisamente incisivo per gli sviluppi delle trame musicali, a volte spiazzante nelle derive progressive inaspettate per questi tempi di pop innocuo. Un rock molto forte, una musica che sprizza adrenalina.» (via LostHighways)

Nella sala expo la mostra fotografica "Disorder", organizzata come sempre dagli amici dell'associazione ART, che vedrà ospiti gli artisti Marco Giagnotti, Pasquale Loffredo, Marta Orlando e Raffaele Mariniello.

Come sempre, ingresso gratuito per i tesserati ARCI.

19.04.2010 - letto 3516 volte - Commenti

Al via l'Atellana Web Contest

E' partita il 16 aprile, e durerà fino al 21 maggio, la quarta edizione dell'Atellana Web Contest, la gara online che premierà con la partecipazione diretta alle eliminatorie dell'Atellana Festival il primo classificato. Oltre 200 i gruppi per i quali è stata confermata la registrazione, quasi 300 quelli iscritti sin ora. Il contest che scandirà i tempi verso la Fase Finale della Nona edizione dell'Atellana Festival, batte un nuovo record di partecipazioni confermandosi Festival di riferimento nel panorama indie nazionale.

 
Sul sito della manifestazione è possibile ascoltare e votare i gruppi in gara prima sul web e poi sul palco, a settembre, nella cornice storica del Castello di Teverolaccio.
19.04.2010 - letto 3518 volte - Commenti