La musica fermenta a Carinaro

Domenica 31 luglio a Carinaro, dalle 21, sarà organizzata una festa musicale nella Villa Comunale di Carinaro. Suoneranno, tra gli altri, due tra i migliori gruppi partecipanti al progetto artistico dell'Arci Spaccio Culturale, PusherART: i Contrò e gli Ilary Disdegno.
La festa è organizzata dal Comune di Carinaro e dall'associazione Cittadinanzattiva per promuovere il prossimo forum giovanile di Carinaro, e segue il pienone della festa multietnica della scorsa domenica. Una tappa di avvicinamento per lo Spaccio Culturale in attesa del grande evento di Settembre dall'8 all'11 dove si alterneranno sul palco dell'Atellana Festival i gruppi emergenti da tutta la Regione (e non solo) oltre a grandi ospiti come Giorgio Canali, una delle icone rock degli ultimi anni che con i CCCP e i CSI prima e i PGR poi insieme a Ferretti ha rappresentato l'avanguardia della musica italiana, con i Rossofuoco, gli ...A Toys Orchestra, gruppo indie rivelazione nel panorama musicale, e i CFF e il Nomade Venerabile. Oltre a spettacoli di Arte&Moda di ispirazione dell'Antica Atella e spettacoli di artisti di strada.
29.07.2005 - letto 1280 volte - Commenti

Freak Out all'Atellana Festival 2005

Freak Out Indipendent Music Mangazine
Ci sarà anche FreakOut [freakout-online.com] all'Atellana Festival 2005, delineata la partnership l'autorevole rivista di musica indipendente si inserisce nell'organizzazione del festival di Spaccio Culturale. Una presenza di tutto rispetto, che gratifica e premia il festival di Atella che sta cercando con la IV edizione di fare un ulteriore e decisivo salto di qualità.
Anche sul fronte iscrizioni arrivano gratificazioni per gli organizzatori, già numerose le richieste di iscrizione al concorso, iscrizione che vede come termine ultimo il 10 Agosto. Atellana Festival 2005 - Diritti Senza Confini si svolgerà dall'8 all'11 di Settembre e vedrà la partecipazione dei CFF e il Nomade Venerabile e di Giorgio Canali & Rossofuoco (sabato 10 settembre) e dei CDT e gli A Toys Orchestra (domenica 11 settembre) oltre ai gruppi emergenti che parteciperanno da tutta la regione e che si esbiranno nelle serate di Giovedì 8 e Venerdì 9 Settembre.
25.07.2005 - letto 1214 volte - Commenti

Progetto raccolta fondi per il Nord Uganda

Il St. Mary's Hospital di Lacor, detto anche "Lacoar Hospital", con quasi 500 letti ed oltre 560 dipendenti tutti ugandesi, è il maggior ospedale privato a scopo caritatevole dell'Africa equatoriale. Il Lacior è stato diretto e sviluppato fin dal 1961 dai coniugi Piero e Lucille Corti, rispettivamente pediatra e chirurgo. La dott.sa Lucille è deceduta nel 1996 in seguito all'AIDS contratto durante la sua attività di chirurgo. Nell'arco della sua carriera al Lacor ha effettuato oltre 13.000 interventi di chirurgia maggiore e curato quattro generazioni di pazienti.
Riconosciuta "Eroe Nazionale" nella sua patria natia, il Canada, Lucille Teasdale Corti è stata insignita dell'Ordine al Merito del Canada e le è stato dedicato un francobollo commemorativo. Il dott. Corti ha continuato il lavoro ed i sogni di entrambi fino alla sua morte, avvenuta il giorno di Pasqua del 2003. Oltre ad altri numerosi riconoscimenti ottenuti, ad entrambi nel 1982 è stata riconosciuta l'onorificenza di Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana e nel 2004 la Medaglia d'Oro al merito civile della Repubblica Italiana.
Oggi la Fondazione da loro creata, è presieduta dalla Figlia Dominique che continua l'opera da loro intrapresa assicurando la continuità dell'ospedale mediante il sostegno economico, logistico e gestionale. L'ospedale è oramai grandissimo ed è quasi interamente supportato dalle donazioni di benefattori o istituzioni. Nell'ultimo anno abbiamo curato circa 270.000 persone sostenendo costi solo per 1,8 milione di Euro, ma non bastano, e per questo abbiamo bisogno di diffondere sempre di più la nostra opera per aumentare le nostre raccolte e far fronte alle sempre crescenti necessità. Infatti da qualche mese abbiamo iniziato a somministarre anche terapia antiretrovirale a 2000 persone malate di HIV; per i primi 6 mesi il progetto sarà finanziato dalla Conferenza Episcopale Americana ed abbiamo deciso di far proseguire il trattamento facendoci noi carico per sempre degli enormi costo ed è nostra intenzione estenderlo ad un numero di persone sempre maggiore. Ecco perché chiediamo il Vostro aiuto per trovare forme di diffusione sempre maggiore ma sempre con una particolare e discreta attenzione nel diffondere un messaggio che rispetti la dignità delle persone che assistiamo e che sia efficace circa l'enorme indifferenza che circonda queste drammatiche e dimenticate realtà.

Per maggiori informazioni ti prego di visitare il Sito www.lacorhospital.org

Aiutaci a far vivere, nel nord Uganda, con un sms o una telefonata solidale al numero 48568.
18.07.2005 - letto 1296 volte - Commenti

Non una questione privata, una questione di privacy

Non una questione privata, ma una questione di privacy. Con questa idea anche lo Spaccio Culturale ha preferito trasferire il sito www.spaccioculturale.org su un provider diverso da aruba.it, dopo i disservizi ricevuti e le violazioni subite dall'associazione Autistici/Inventati.

La polizia postale, con la scusa dell'indagine sulla mailing list "crocenera anarchica", ha avuto modo di spiare per un anno le comunicazioni personali di tutti gli utenti del server autistici.org / inventati.org; aruba.it (nella quale webfarm v'erano i server dell'associazione) ha compromesso - senza comunicazioni - i servizi di crittografia offerti dal server dei due siti. Notando dei problemi sulla posta e sui servizi offerti, alle richieste di Autistici/Inventati l'azienda di Arezzo ha risposto, mentendo, che c'erano problemi alle prese dell'armadio elettrico. La presenza di un componente dell'associazione (e dei loro legali) durante l'intervento avrebbe permesso di procedere senza dover violare la privacy di tutti gli utenti che utilizzano i servizi di crittazione offerti.
14.07.2005 - letto 1291 volte - Commenti

Terminata la festa del Ciclismo e Cultura

Terminata con successo la festa del Ciclismo e della Cultura Atellana organizzata dalla nostra associazione con il circolo Velo Club di Orta di Atella. Massiccia la presenza di pubblico e ottimi risultati per quanto riguarda le manifestazioni sportive e culturali e, soprattutto, la campagna di riappropriazione di un territorio dimenticato quale il Parco dei Comuni Atellani (ex Vasca di Castellone).
Qui la pagina dedicata all'evento.
20.06.2005 - letto 1689 volte - Commenti
1 ... 10 11 12 13 14 [15] 16 17 18 19